This forum uses cookies
This forum makes use of cookies to store your login information if you are registered, and your last visit if you are not. Cookies are small text documents stored on your computer; the cookies set by this forum can only be used on this website and pose no security risk. Cookies on this forum also track the specific topics you have read and when you last read them. Please confirm whether you accept or reject these cookies being set.

A cookie will be stored in your browser regardless of choice to prevent you being asked this question again. You will be able to change your cookie settings at any time using the link in the footer.
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Ta vs Tp sul BAGNATO
#1
Salve a tutti, vorrei fare un paio di domande ai più esperti.
Premessa: (potete anche passare alla domande finali se vi scocciate di leggere)
mi piace guidare "molto sporco" Angel  ma con 145cv aspirati(che alla fine sono di meno) la scelta migliore è guidare sul bagnato. Il parere comune è che le tp siano pericolose sulla pioggia, e anche che le ta abbiano un vantaggio in termini di velocità in queste condizioni. Dal momento che da quando è iniziato l'autunno fino ad ora (in tutto sono 7 mesi che ho la macchina) praticamente guido solo sul bagnato (non avendo soldi mi impongo un chilometraggio massimo settimanale, che sfrutto rigorosamente quando piove in una fascia oraria compresa fra le 23 e le 5.30) mi chiedevo... sarà vero? Io non ho molta esperienza alla guida, ma vi garantisco che guidare in modo allegro sulla pioggia una panda 4x4 del 2013 STACCANDO L' ESC (opzione non prevista dalla casa, bisogna staccare il sensore angolo sterzo) è uno dei tanti modi per dire che ti fa schifo la vita. Con una macchina un po' più decente come una mazda 3, la situazione è nettamente migliore ma... sinceramente ho più paura del sottosterzo che del sovra, e poi il bello della mx5 è che ti fa capire quando parte, te lo grida proprio, e inoltre fa esattamente quello che le chiedo con il volante e con l'acceleratore (a volte capita che chiedo troppo, ma è colpa mia), cose che non posso dire per la 3. Le altre macchine che ho provato si comportano similmente a queste 2 che abbiamo in famiglia, ma nessuna macchina, mai nessuna mi ha dato la sicurezza alla guida che mi trasmette la mia. Oltre a questo, tutti gli agricoli che dalle mie parti abbondano con i loro TURBOBBBOLIDI 147 e golf 4 da 300cv dichiarati (da zio Tonino), ovviamente a nafta, quando piove scompaiono,proprio spariscono... metteranno i loro BBBOLIDI al riparo nella stalla non so...  solo una volta ne ho avvistato un esemplare, ed era dentro una cunetta bella profonda... 
ma non era facile la ta sul bagnato? Huh

quindi in generale....
SUL BAGNATO, CHI VA' DI PIU' LA TA O LA TP?
UNA TP SUL BAGNATO PERDE UN EVENTUALE VANTAGGIO CHE AVEVA NEI CONFRONTI DELLA TA SULL'ASCIUTTO?

sarà che ta veramente sportive non ne ho mai provate, ma io preferisco avere il controllo su entrambi gli assi che su uno solo...

P.S. scusate per le troppe parentesi (ma ho un modo di ragionare un po' contorto)
  Cita messaggio
#2
Domanda a cui è difficile rispondere, troppe variabili.

Su condizioni critiche ti direi che una TA ha dei vantaggi, ma francamente è solo una sensazione dovuta alla mia esperienza e non ha tesi a supporto.
NBFL Phoenix 1.8 146 cv
- assetto Koni Sport + molle H&R
- dischi EBC baffati + tubi in treccia + brake stopper + pastiglie Hawk HP+ 
- volante OMP Targa 330 + sedile Sparco Sprint + roll bar AGW
- OZ Ultraleggera + Toyo R888R 
- terminale di scarico artigianale + centrale skat 
- cambio a 6 marce
- radiatore alluminio 50 mm IL Motorsport
  Cita messaggio
#3
vedo che sei anche tu di Avellino, la pioggia non ci manca da queste parti   Big Grin
secondo me sul bagnato va di più chi ha le gomme migliori, nel senso di più adatte a drenare l'acqua. Te lo dice uno che ha le semislick e rischia la vita ad ogni curva quando viene a piovere  Big Grin
  Cita messaggio
#4
Io ci metterei anche il fattore "pilota". Mi aspetto che un appassionato di guida come sembri essere tu e molti in questo forum, abbia una preparazione o un esperienza maggiore della media. Sia a te che a me piace guidare con la pioggia (e le strade possibilmente poco trafficate): questo significa che ci divertiamo nella situazione in cui la macchina è al limite del controllo, magari a velocità non troppo elevate. Forse non siamo pronti ad affrontare ogni situazione che ci si parerà davanti, ma probabilmente ci sentiamo più sicuri di altri con macchine più capaci.

Non escluderei anche un fattore psicologico legato alla macchina. Un'automobile con un ottimo assetto e capacità di tenuta o comunque molto semplice e comunicativa verso il pilota, ma con un motore non eccessivamente potente, si presta ad essere guidata forte da noi comuni mortali più dei turbo bolidi super cavallati, che invece possono intimorire e far sì che il guidatore vada meno veloce o con meno sicurezza.
  Cita messaggio
#5
FWD o RWD non è la caratteristica più rilevante per le prestazioni assolute, ne sul bagnato ne sull'asciutto. Quello che bisogna analizzare è cosa una configurazione ingegneristicamente permette o non permette di fare e cosa viene comunemente fatto.
Sospensioni: FWD comunemente hanno assale posteriore a ponte torcente, che è una soluzione meno raffinata di quelle che vengono comunemente utilizzate per le auto RWD. PERO' ci sono FWD con assale posteriore multi-link e ci sono RWD con assale posteriore rigido. Inoltre ci sono gruppi automobilistici che sono riusciti ad affinare a tal punto il ponte torcente, da non far rimpiangere una soluzione più raffinata.
Distribuzione dei pesi: con scarsa aderenza in effetti tendenzialmente una FWD potrebbe essere avvantaggiata perché ha più peso sull'assale anteriore quindi potrebbe aver una vantaggio in termini di trazione e direzionalità, PERO' ha sempre il limite intrinseco del fatto che le gomme anteriori devono assolvere sia alla trazione che al cambio di direzione, quindi, oltre ad un certo livello di sviluppo (sospensioni e gomme) la RWD potrebbe tornare ad avere un vantaggio. Poi ci sono da considerare le RWD con motore centrale (Lotus) o motore posteriore (Porsche), e anche il fatto che ormai molte di quelle con motore anteriore in realtà hanno il motore molto spostato indietro, quindi buona parte del carico è comunque sull'assale posteriore.
Insomma non è semplicemente una questione di FWD vs RWD.
ND sport Soul Red

"Simplify, then add lightness" [C. Chapman]
  Cita messaggio
#6
Poi ci sono anche i discorsi da bar su chi ce l'ha più lungo
  Cita messaggio
#7
Io ce l'ho piccolo, no doubt.
ND sport Soul Red

"Simplify, then add lightness" [C. Chapman]
  Cita messaggio
#8
Anch'io sicuramente Wink
Ma che poi di notte sul bagnato si fa prima se è stretto e lungo oppure largo e corto?
  Cita messaggio
#9
(13-02-2020, 10:11)LupoTHP Ha scritto: FWD o RWD non è la caratteristica più rilevante per le prestazioni assolute, ne sul bagnato ne sull'asciutto. Quello che bisogna analizzare è cosa una configurazione ingegneristicamente permette o non permette di fare e cosa viene comunemente fatto.
Sospensioni: FWD comunemente hanno assale posteriore a ponte torcente, che è una soluzione meno raffinata di quelle che vengono comunemente utilizzate per le auto RWD. PERO' ci sono FWD con assale posteriore multi-link e ci sono RWD con assale posteriore rigido. Inoltre ci sono gruppi automobilistici che sono riusciti ad affinare a tal punto il ponte torcente, da non far rimpiangere una soluzione più raffinata.
Distribuzione dei pesi: con scarsa aderenza in effetti tendenzialmente una FWD potrebbe essere avvantaggiata perché ha più peso sull'assale anteriore quindi potrebbe aver una vantaggio in termini di trazione e direzionalità, PERO' ha sempre il limite intrinseco del fatto che le gomme anteriori devono assolvere sia alla trazione che al cambio di direzione, quindi, oltre ad un certo livello di sviluppo (sospensioni e gomme) la RWD potrebbe tornare ad avere un vantaggio. Poi ci sono da considerare le RWD con motore centrale (Lotus) o motore posteriore (Porsche), e anche il fatto che ormai molte di quelle con motore anteriore in realtà hanno il motore molto spostato indietro, quindi buona parte del carico è comunque sull'assale posteriore.
Insomma non è semplicemente una questione di FWD vs RWD.

In effetti si, ci sono un sacco di variabili, comunque mi fa piacere leggere che non è detto che una fwd sia per forza superiore sul bagnato alla rwd come si diceva (soprattutto qualche anno fa, prima che uscisse la nuova Giulia).

(13-02-2020, 12:09)dany41 Ha scritto: Poi ci sono anche i discorsi da bar su chi ce l'ha più lungo
Io non ho manco i soldi per andarci al bar Sad non ce l'ho sicuramente lungo...
  Cita messaggio
#10
Bisogna vedere chi lo diceva! Quando comprai il BMW c'era gente che mi chiedeva, a occhi sgranati, se fosse RWD, come dire, ma sei pazzo? Lo sai che è pericoloso? Ma si tratta per lo più di gente che non ha nessuna idea di cosa effettivamente sia un'automobile, la usano sì, ma di fatto non conoscono quello strumento che stanno usando.
ND sport Soul Red

"Simplify, then add lightness" [C. Chapman]
  Cita messaggio




Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)